Da poco tempo attratta dal mondo del sadomaso, mi sono decisa a scrivere questo annuncio per ricercare un nuovo sottoposto, che possa prendersi cura nel migliore dei modi del mio corpo. Sono una donna ormai non più giovane ma non ancora anziana, single per scelta vista la mia voglia di eccellere nell’ambito lavorativo, ho scoperto alle soglie dei quarant’anni il piacere di dominare gli uomini, un piacere di cui non posso più fare assolutamente a meno.

Cercasi schiavo feticista ardente

Ricordo ancora la sera che cambiò radicalmente la mia vita sessuale. Era da molto che non mi dedicavo al sesso visti itanti impegni lavorativi che mi assillavano, e grazie a un annuncio avevo trovato un bel maschio a cui avrei affidato le voglie che la mia fessura fremente aveva. L’uomo un bel torello da monta molto più giovane di me, si occupò del mio corpo in maniera divina scopandomi per quasi tutto il pomeriggio. Quando entrambi eravamo soddisfatti e io attendevo solamente che si rivestisse e che lasciasse la mia camera da letto, mi chiese se poteva avere l’onore di leccarmi i piedi. Disse proprio quella frase esatta, una frase che mi lasciò esterrefatta. Avevo sentito parlare di uomini che si eccitavano perché erano feticisti, ma mai mi era capitato di intrattenermi con uno di essi. La scarica di adrenalina e eccitazione che colpì il mio corpo, gli fece capire che la domanda aveva colto nel segno. Ricordo ancora che accettai per la curiosità più che per una voglia vera e propria. Fu un’esperienza assolutamente stupenda, vedere quel maschio che fino a pochi minuti prima si era dedicato alla mia passerina, inginocchiato sulle mie estremità, sentire la sua lingua occuparsi degli interstizi del mio piede, vederlo succhiare appassionatamente tute le dita, tutte cose che mi procurano quasi l’ennesimo orgasmo di quel freddo pomeriggio invernale. L’uomo che era anche sposato era anche un cultore del dolore fisico, e quando mi chiese di colpirlo cn la sua cintura dei pantaloni, capì che quello sarebbe diventato il mio mondo.

Ed è per questo che una bella mistress cerca uno schiavo: Da allora i miei annunci che tendono alla ricerca di un maschio contemplano sempre il fatto che questi debba essere uno schiavo, molto meglio se attirato dal dolore fisico. Non ho problemi ad ospitarlo al chiuso della mia villetta di periferia in cui abito da sola, lì nel tempo ho messo su una vera e propria sala delle torture, dove negli incontri dedicati al sesso mi diletto a umiliare, colpire, e far soffrire gli uomini che ambiscono a conoscermi intimamente. Di solito dovranno servirmi in tutto e per tutto, per le poche ore che saranno a mia disposizione loro diventeranno maggiordomi e cessi, tori e puttane, servitori e giocattoli sessuali. Non sono una donna che vieta loro di godere, ma quando lo faranno non sarà certo sul mio corpo, di solito concedo loro infatti solo la possibilità di masturbarsi, una pratica che adoro vedere, perché significa secondo me la massima negazione della virilità maschile.

Il mio schiavo perfetto

Chi risponderà al mio annuncio deve sapere che spesso gli sarà chiesto di adorare i miei piedi, è la parte che prediligo e alla quale ogni mio maschio dovrà dedicarsi in maniera particolare. Spero che il mio schiavo sia sentimentalmente impegnato, non voglio infatti certo problemi di cuore, e aver a che fare con un uomo che intrattiene un rapporto fisso, mi mette al riparo da ogni rischio. Meglio se l’uomo sia intimamente depilato e che abbia un’età consona alla mia, al limite prediligo uomini più giovani. E allora cosa aspetti schiavo ardente e desideroso di servirmi, lascia il freddo computer e contattami, la tua ricompensa sarà la tua calda…sottomissione.